Grandi Ustionati con Paolo Nori

Fa tappa a Castelnovo ne’ Monti, venerdì 24 luglio, l’edizione 2015, la 27^ della serie, della rassegna musicale “Al chiaro di luna”. Come per ogni altro appuntamento della stessa, anche la serata castelnovese fonde l’elemento musicale con una cornice suggestiva, in questo caso la Corte Tagliati, a Ca’ di Cagnola. Qui, alle 21, andrà in scena un recital di e con Paolo Nori, “Grandi ustionati”, accompagnato dal gruppo “Icarus ensemble”, formato da Mirco Ghirardini (clarinetto), Giovanni Mareggini (flauto), Marco Pedrazzini (pianoforte), che presenteranno brani di Part, Shostakovic e Saint–Saens. In caso di maltempo l’iniziativa si terrà nella sala concerti dell’ Istituto Merulo di via Roma, 4 a Castelnovo.

 

Dice Paolo Nori: “Se dovessi descrivere ‘Grandi ustionati’ con una frase, penso che potrebbe andar bene quella che c’è in epigrafe, che è di Vladimir Šinkarëv, che dice: ‘Quando penso che la birra è fatta di atomi, mi passa la voglia di bere’. Oppure forse potrebbe andar bene anche una frase che c’è dentro, che è di Boris Pasternak, che dice: ‘Vivere una vita non è attraversare un campo’”.

“Non si ricorda, Learco, che a un certo punto si è alzato in piedi nella macchina in fiamme: Ochèi, ochèi, si è messo a gridare. E quando l’egiziano che l’ha tirato fuori gli racconta l’incidente per filo e per segno gli vengono, a Learco, delle reazioni sentimentali, ma non è lui è il posto, pensa Learco, che provoca delle reazioni sentimentali, perché la prima volta che l’han messo in piedi sulle sue gambe dopo le operazioni un’infermiera gli ha detto sua mamma che si è messa a piangere quando l’ha visto che camminava, dopo trenta giorni che lo vedeva sempre steso sul letto. Queste sono le nostre soddisfazioni, ha detto questa infermiera, al reparto Grandi ustionati dell’ospedale maggiore di Parma”.

English EN Italian IT